Attenzione: a causa del sovraccarico dei corrieri le spedizioni e le consegne potrebbero subire ritardi.

Mal di schiena al risveglio: come puoi intervenire

Mal di schiena al risveglio: come puoi intervenire

Ti sei mai chiesto perché hai sempre mal di schiena al risveglio?

Se ogni mattina ti alzi già stanco e dolorante nella zona lombare, allora è probabile che durante la notte tu assuma una posizione errata oppure il tuo materasso non è adatto a mantenere una postura corretta nelle ore di sonno.

Il mal di schienaè un problema abbastanza comune che porta a un dolore sordo e continuo in corrispondenza della colonna lombare. Tuttavia, può espandersi anche in altre zone del corpo, per esempio sui glutei oppure a livello della cervicale.

Svegliarsi con il mal di schiena inficia negativamente sul resto della giornata, poiché la mancanza di un risveglio positivo rende ogni attività quotidiana una tortura. Perciò, è chiaro che questo fastidio non solo compromette il benessere della persona, ma anche la sua produttività.

Quando ciò accade, non ti resta che tornare a letto, ma al risveglio potresti trovarti nella medesima situazione del giorno precedente, soprattutto se non puoi godere del comfort di un memory foam o di un materasso ben fatto.

E se ti dicessi che puoi smettere di soffrire di dolori lombari al mattino e tornare a svegliarti rilassato e sereno?

In questo articolo vedremo quali sono i principali fattori del mal di schiena al risveglio, quali sono le cause e i rimedi e in che modo il materasso può aiutarti ad alleviare il dolore. Continua a leggere per scoprire tutto quello che devi sapere su questo disturbo.

Mal di schiena al risveglio: tutto quello che devi sapere

Il dolore alla schiena è uno di quei disturbi che almeno una volta nella vita si sperimenta dopo i 25 anni di età. Generalmente il mal di schiena al risveglio è episodico, poi passa per ripresentarsi sporadicamente. Tuttavia, quando è serio, il problema diventa frequente.

Il dolore percepito alla schiena può estendersi in tutta la colonna vertebrale fino alle braccia, alle gambe, alla testa, provocando un’infiammazione dei nervi. Perciò, se il mal di schiena che senti la mattina diventa cronico, tutto l’organismo potrebbe risentirne.

Prima di vedere quali potrebbero essere le cause del problema, concentriamoci un attimo sulla colonna vertebrale e sulle diverse parti che la compongono. Infatti, la schiena è un sistema complesso costituito da:

  • 7 cervicali;
  • 12 vertebre dorsali;
  • 5 vertebre lombari;
  • 5 vertebre sacrali;
  • Coccige.

Tra una vertebra e un’altra ci sono dei veri e propri cuscinetti dalla consistenza liquida e densa che attutiscono l’attrito tra le diverse parti della colonna vertebrale. Con l’età questi ammortizzatori cominciano a perdere colpi e, quindi, compare il dolore.

Vuoi sapere quali sono le possibili cause del mal di schiena la mattina? Nel prossimo paragrafo vedremo cosa scatena questo fastidioso disturbo.

Le cause del dolore lombare al risveglio

Perché sentiamo il mal di schiena appena svegli?

Può capitare di svegliarsi col mal di schiena, ma quando il fastidio diventa frequente, allora bisogna iniziare a preoccuparsi e pensare alle possibili cause del problema. In effetti, questo disturbo può avere una natura molteplice, complice anche lo stile di vita.

Vediamo quali sono le cause di una colonna vertebrale dolente:

  1. Assenza di movimento;
  2. Postura errata;
  3. Stile di vita sedentario;
  4. Scarso allenamento;
  5. Tensione muscolare;
  6. Eccesso di lavoro;
  7. Patologie, come l’artrosi o la lombalgia.

Tra i primi fattori che rendono la schiena rigida, e quindi dolorante al risveglio, c’è proprio la mancanza di movimento. Al giorno d’oggi molte persone conducono uno stile di vita sedentario che ci rende curvi sulle scrivanie e più inclini a soffrire di disturbi del sonno.

Naturalmente, ci sono anche patologie mediche che rendono la colonna vertebrale rigida o debole. Il nostro consiglio è sempre quello di effettuare una visita da un medico che saprà fornirti il migliore trattamento per il mal di schiena al risveglio.

Tuttavia, una causa a cui non facciamo mai troppa attenzione è la postura che assumiamo durante la notte. In un precedente articolo ti abbiamo parlato di come dormire bene, dandoti alcuni consigli da seguire prima di andare a letto.

Nel prossimo paragrafo, invece, vogliamo soffermarci su alcuni trucchi da conoscere per tornare a svegliarsi carichi e in forma. Continua a leggere per saperne di più.

Consigli per dormire se hai il mal di schiena al mattino

Immagina di alzarti una mattina e sorprenderti di aver dormito così bene da non sentire alcun fastidio. Non c’è alcun dolore tra le scapole al risveglio, né fitte alla cervicale o alla zona lombare: il risveglio non è mai stato così roseo. Tutto questo è possibile, semplicemente seguendo alcuni consigli che possono davvero aiutarti a debellare quel fastidioso mal di schiena della mattina.

Ecco i migliori trucchi da seguire se vuoi svegliarti in forma:

  • Dormire sulla schiena con un cuscino sotto le ginocchia;
  • Dormire sul fianco con il cuscino tra le ginocchia;
  • Assumere una posizione fetale durante il sonno;
  • Dormire sul dorso con un cuscino sotto lo stomaco;
  • Scegliere il cuscino più adatto al modo in cui si dorme;
  • Scegliere un materasso adeguato e di qualità.

La posizione che assumiamo durante la notte e la scelta del cuscino giusto o del materasso migliore influiscono su un buon sonno e sulla salute della nostra schiena.

Infatti, chi dorme sulla schiena oppure a pancia in giù dovrebbe utilizzare un cuscino sottile, per evitare di mettere a dura prova il collo e la schiena durante la notte. Invece, chi dorme su un fianco dovrebbe utilizzare un cuscino più spesso, per dare supporto alla testa e al collo.

Anche la scelta del materasso dovrebbe essere studiata sulla base di come dormiamo e della conformazione del corpo. Ad esempio, chi ha un fianco snello dovrebbe dormire su un materasso più rigido, in modo tale da preservare la colonna vertebrale e le articolazioni.

Il mal di schiena al risveglio, quindi, potrebbe essere causato da una scelta sbagliata del materasso che rende poco confortevole il sonno e causa dolore sulla zona lombare e cervicale.

Una soluzione potrebbe essere quella di adottare un topper per rendere più morbido il letto, nel caso in cui sia troppo rigido, oppure aggiungere un pannello di compensato sotto al materasso per renderlo più rigido.

Svegliarsi con quel brutto mal di schiena non sarà più un incubo, grazie a questi piccoli accorgimenti che possono davvero migliorare la tua salute.

Continua a seguirci e scoprirai nuovi e utili consigli per prenderti cura del tuo sonno e del tuo benessere.